Spesa pubblica e servizi: l'aumento dei divari

Spesa pubblica e servizi: l'aumento dei divari

Spesa pubblica e servizi: l’aumento dei divari

Tra i principali temi affrontati nel primo numero del 2019, un’analisi del Direttore della SVIMEZ, Luca Bianchi e dell’economista Mariella Volpe su “Regionalismo differenziato e diritti di cittadinanza in un Paese diviso”. L’obiettivo della Nota – che riassume parte del lavoro svolto in seno alla Commissione SVIMEZ sul federalismo fiscale ? è quello di avviare una necessaria “operazione verità” sullo stato attuale di sperequazione territoriale dell’intervento pubblico tra Regioni italiane, che svantaggia il Sud. La Nota, infatti, intende fornire informazioni adeguate, prendendo in considerazione i dati di fonte Conti Pubblici Territoriali che comprendono la spesa dell’intero operatore pubblico, e quindi non solo dello Stato ma anche degli altri Enti della PA e delle Imprese pubbliche nazionali e locali. Tra i contributi sono presenti diversi Studi su temi di grande rilevanza e di immediata attualità: quello di Vito Tanzi su “Termites of the State: the Elusive Search for Harmony between State and Market”; quello di Carla Carlucci su “I tempi di attuazione e di spesa degli interventi infrastrutturali delle Politiche di Coesione”, con un interessante aggiornamento grazie ai dati di monitoraggio al 31 dicembre 2017; quello di Favia Martinelli su “I divari Nord-Sud nei servizi sociali in Italia. Un regime di cittadinanza differenziato e un freno allo sviluppo del Paese”; quello di Agnese Sacchi, Domenico Scalera e Alberto Zazzaro sul tema del “Decentramento della spesa, qualità istituzionale e fornitura di beni pubblici: alcune evidenze empiriche”; quello di Pietro Spirito su “Le leve strutturali per il rilancio della portualità meridionale”; quello di Pietro Massimo Busetta e Salvatore Sacco sulle “Nuove banche del territorio per il Mezzogiorno”; infine, uno studio di Gerardo Cringoli su “Ridurre il divario. La CasMez e l’intervento pubblico nell’elettricità meridionale (1954-1962)”. C’è poi un Intervento di Serena Potito su “I precursori dell’intervento pubblico in Italia: Francesco Saverio Nitti e Alberto Beneduce”. Sempre in questo numero della “Rivista economica del Mezzogiorno” sono pubblicate Recensioni di diversi libri. A quello di M. Mazzucato “Il valore di tutto. Chi lo produce e chi lo sottrae nell’economia globale” a firma di D. Fausto; a quelli di M. Franzini e M. Raitano “Il mercato rende diseguali? La distribuzione dei redditi in Italia” e di Progressive Society“ Rapporto della Commissione indipendente sull’uguaglianza sostenibile 2019-2024” a cura di A. La Spina; al  libro di F. Saraceno “La scienza inutile. Tutto quello che non abbiamo voluto imparare dall’economia” a firma di A. Lopes; a quello di A. Di Maio e U. Marani “Politiche economiche e crisi internazionale” da parte di V. Daniele; a quello di M. Esposito “Zero al Sud. La storia incredibile e vera dell’attuazione perversa del federalismo fiscale” a firma di G. Vecchione; al volume di M. Musella e D. La Foresta “Turismo, turismi e sviluppo dei territori” da parte di G.L. Gaeta; infine al libro di M.R. Napolitano, A. Riviezzo e A. Garofano “Heritage Marketing. Come aprire uno scrigno e trovare un tesoro” a firma di M. Iacobaccio.

 

L'indice del volume

 

Abstract REM 1-2019

 

 

 

 

 

Articoli correlati

Close
Close

Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.

Close

Close