Non si cresce spostando risorse Sud al Nord

Non si cresce spostando risorse Sud al Nord

Non si cresce spostando risorse Sud al Nord

Causa Covid-19, il Pil italiano si potrebbe ridurre quest'anno dell'8,5% al Centro-Nord e del 7,9% al Sud. Il dato emerge dal report stilato dalla SVIMEZ, che sottolinea due punti: l'emergenza sanitaria ha colpito più il Nord, ma gli impatti sociali ed economici uniscono il paese; il Sud rischia di rimanere indietro nella fase della ripresa perché sconta la precedente crisi, dalla quale non si è ancora ripreso. In particolare, spiega il presidente della SVIMEZ Adriano Giannola in una intervista a Il Manifesto, "non vi sarà nessuna crescita dirottando al Nord le risorse del Sud".

 

 

Intervista Giannola Il Manifesto

Articoli correlati

Close
Close

Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.

Close

Close