Motore Sud per disincagliare il Titanic

Motore Sud per disincagliare il Titanic

Motore Sud per disincagliare il Titanic

Per disincagliare il Titanic Italia occorre il secondo motore del Sud. Lo scrive il Presidente SVIMEZ Adriano Giannola sul Quotidiano del Sud. "In altri termini - scrive Giannola - l' Italia viaggia spedita verso lo status di Paese in progressivo ritardo di sviluppo; prospettiva che giustifica l' allarme dell' Unione. Lo storico divario interno è la minore delle questioni; poca cosa rispetto alla novità-vecchia del rapido declino del Centro Nord e al paradosso -duro da digerire - che per disincagliare il Titanic Italia occorre assolutamente attivare il secondo motore, il Sud, spento da più di venti anni". Secondo il Presidente SVIMEZ, le ex locomotive insistono a chiedere "autonomia premiale, a lamentare la palla al piede che rallenta i forti , ma dati ultra ventennali -confermati  in audizioni parlamentari- certificano quanto intensamente il crollo del Mezzogiorno sia alimentato dalle dinamiche squisitamente acquisitive. Ancora dieci-quindici anni e, al ritmo attuale, la storica Questione sarà risolta dal concorso delle dinamiche demografiche, economiche, sociali: ce lo dice l' ISTAT e, tardivamente e timidamente la Banca d' Italia osserva la lenta eutanasia".

 

Articolo Quotidiano del Sud

Articoli correlati

Close
Close

Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.

Close

Close