Il lavoro povero e la questione salariale

Il lavoro povero e la questione salariale

Il lavoro povero e la questione salariale

Dalla ricerca SVIMEZ "Donne, giovani e Sud, il lavoro povero e precario aggrava la questione salariale", emerge come a livello nazionale si siano ridotte le occasioni di lavoro stabile a fronte di un aumento della precarietà nel mercato del lavoro. Allo stesso tempo si segnalano significative asimmetrie di genere e territoriali.

Il divario di genere è una questione nazionale ma appare sensibilmente più ampio al Sud: nel 2020 il tasso di occupazione femminile è di 24 punti inferiore a quello maschile (a fronte dei 15 punti del Centro-Nord).

Anche la stagnazione salariale è una questione nazionale. La “questione salariale” determina conseguenze più rilevanti sulle condizioni sociali e si riverbera con maggiore intensità sulle dinamiche macroeconomiche soprattutto al Sud.

Leggi il testo integrale dell'indagine SVIMEZ

 

Articoli correlati

Close
Close

Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.

Close

Close