Bianchi alla Dire: cresce il divario

Bianchi alla Dire: cresce il divario

Bianchi alla Dire: cresce il divario

Dalla seconda metà del 2018 e' sempre più ampia la differenza dell'andamento economico Nord-Sud, con un tendenziale aumento del divario, soprattutto in termini di occupazione. Questa l'anticipazione fatta da Luca Bianchi, Direttore SVIMEZ, all'agenzia Dire, circa "i primi dati di stima dell'andamento economico 2018 e le previsioni 2019-2020, che saranno contenute nel Rapporto SVIMEZ presentato a novembre prossimo". Questi dati "rilanciano ancora una volta- ribadisce Bianchi- la necessità di una politica per il Sud". Servizi, ricerca, attenzione e studio approfondito del Mezzogiorno, con un occhio di riguardo al frenare la fuga dei giovani, altro punto importante da cui lo SVIMEZ intende ripartire: "Nel periodo più recente, infatti, la scelta preliminare dei giovani, soprattutto se laureati e scolarizzati, è stata quella di andare via dal Sud per cercare lavoro. Così si perde un pezzo di futuro. In tema di regionalismo a geometrie variabili, bisogna affiancare l'autonomia rafforzata, basata sui Livelli essenziali delle Prestazioni, al Nord con le infrastrutture sociali al Sud, secondo Bianchi,  sarebbe un possibile "primo scambio" Nord-Sud nell'interesse nazionale". Il Sud non può derogare da ciò che la legge (n. 42/2009) stabilisce: la perequazione infrastrutturale.

 

 

 

l'intervista televisa alla Dire

Articoli correlati

Close
Close

Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.

Close

Close